Torna alla Home
Ti trovi in: Home  »  paesi del Cilento  »  Palinuro

Palinuro

Palinuro è una località turistica piuttosto nota. La buona recettività estiva è dovuta principalmente alla qualità delle acque (che le frutta da alcuni anni la " Bandiera blu "che alla posizione del paese nel contesto del parco nazionale.
Oltre alle spiagge site dal lato del paese di Palinuro, è piuttosto frequentata la zona chiamata Spiaggia Mingardo (detta anche Arco Naturale, per via di una formazione rocciosa ad arco), sul versante del golfo di Policastro.
Altro motivo di attrazione turistica sono le numerose grotte marine site attorno Capo Palinuro (tra cui la Grotta Azzurra), piuttosto apprezzate per le escursioni subacquee

Capo Palinuro
Leggenda, Speleologia subacquea e Biologia marina

Nell'Eneide, Virgilio parla del nocchiero di Enea, Palinuro, che, mentre è al timone della sua imbarcazione, viene fatto addormentare e poi cadere in queste acque dal dio Sonno. Oggi Capo Palinuro è un massiccio sperone calcareo del Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano, proteso nel mare Tirreno meridionale.
Da duecento metri di altezza le sue pareti strapiombanti proseguono sotto la superficie fino alla batimetria dei 45/50 metri.
I subacquei possono così trovare tutta la tipica fauna bentonica del coralligeno mediterraneo tra cui spiccano rigogliose fioriture di corallo rosso (Corallium rubrum), ventagli di gorgonie gialle (Eunicella cavolinii) rosse (Paramuricea clavata) verdi (Eunicella singularis) color mattone (Leptogorgia sarmentosa), e l'aragosta (Palinurus elephas).
Tra i pesci la cernia bruna (Epinephelus marginatus) e quella dorata (Epinephelus alexandrinus), la corvina (Sciaena umbra), il dentice (Dentex dentex) e la ricciola (Seriola dumerili).