Torna alla Home
Ti trovi in: Home  »  paesi del Cilento  »  Paestum

Paestum

Paestum, la città fondata dai coloni di Sibari intorno al 600 a.C., portava il nome greco di Posidonia. Caduta in mano ai Lucani, divenne Poistom, e, dal 273 a.C., fu la romana Paestum.
La scoperta delle fascinose e ora celeberrime rovine si deve in buona parte all' apertura della strada Borbonica nella Piana del Sele, all' epoca semiabbandonata. Gia dal I secolo infatti, la zona e la città avevano cominciato a spopolarsi, causa del progressivo impaludamento.
All' inizio del Medioevo Paestum era una piccola comunità il colpo decisivo, dopo quello della malaria, fu inferto dalle incursioni saracene: gli ultimi pestani si spostarono verso i Monti Alburni e crearono Capaccio.
Oltre ai templi e alle strutture urbane, da non perdere il Museo, dove si conservano, fra l'altro, le lastre affrescate della famosa Tomba del Tuffatore, e parti decorative del Santuario di Hera Argiva alla foce del Sele.